PC lento? Scopri perché e come renderlo più veloce

Se il tuo computer lento inizia a infastidirti, utilizzare applicazioni può dare la sensazione di spingere un masso in salita e di perdere tempo, energia e pazienza. Le risorse di sistema (in particolare la memoria) che le app e i programmi consumano aumentano con ogni nuova iterazione.

Prima di acquistare un nuovo computer, però, scopri le soluzioni al problema! Prova questi suggerimenti per velocizzare il tuo sistema.

Riavvia il PC

È facile lasciare il PC sempre acceso; tutto rimane com’è fino a che non effettui nuovamente l’accesso. Tuttavia, lasciare tutto in esecuzione può rallentare i tempi di risposta. Con il riavvio puoi chiudere le app in esecuzione in background di cui ti eri dimenticato e pulisci la cache di memoria. Inoltre, rendi efficaci gli aggiornamenti e i patch che richiedono il riavvio.

Assicurati di riavviare correttamente accedendo al menu Start e selezionando Riavvia il sistema o Arresta il sistema.

Troppe app e pannelli aperti

Le app e i pannelli del browser Web esauriscono le preziose risorse RAM, anche se non stai interagendo direttamente con loro. Riconfigura le app che si avviano automaticamente se non hai bisogno che si avviino non appena accendi il computer. Chiudi tutte le schede del browser Web che non utilizzi.

Se utilizzi Microsoft® Windows® puoi vedere quali app stanno utilizzando memoria:

  • Premi contemporaneamente i tasti Ctrl + Alt + Canc.
  • Seleziona Gestione attività
  • Apri la scheda Processi

Visualizza i programmi che sfruttano la maggior parte delle risorse e valuta se chiuderli.

 

 

Spazio su disco rigido non sufficiente

Se non disponi di un SSD e il disco rigido che stai utilizzando è quasi pieno, la cosa migliore da fare è liberare spazio rimuovendo le app che non usi più. Se hai già rimosso app e programmi ma lo spazio disponibile su disco è inferiore al 20%, valuta se sostituire il tuo disco rigido con uno dalle dimensioni più grandi o con un SSD.

Il disco rigido è corrotto o frammentato

I dischi rigidi possono corrompersi per una serie di motivi, inclusi l’arresto forzato o l’arresto a freddo (che si verifica quando si preme il pulsante dell’alimentazione mentre il computer è acceso). Segui questi passaggi per verificare se il tuo disco rigido è corrotto:

  • Fai clic su Start, seleziona Questo PC, quindi fai clic con il pulsante destro del mouse sul disco rigido e seleziona Proprietà
  • Fai clic su Strumenti e in Controllo errori fai clic su Controlla ora
  • Verrà visualizzata la finestra di dialogo Controlla disco. Seleziona entrambe le opzioni e fai clic su Start
  • Verrà visualizzata un’altra finestra di dialogo. Fai clic su Pianifica il controllo del disco. Chiudi tutti i programmi aperti e riavvia il computer. Il processo di controllo richiede un po’ di tempo.

Se viene visualizzato un messaggio di errore al termine del controllo, valuta se aggiornare la tua unità.

 

 

Utilizzo di un disco rigido (HDD) invece che un’unità a stato solido (SSD)

I dischi rigidi utilizzano piatti rotanti e testine magnetiche per leggere i dati archiviati. Man mano che aggiungi dati all’unità, il meccanismo deve lavorare più a lungo per trovare i dati esatti che hai richiesto e, per questo motivo, il recupero delle informazioni diventa più lento. Vi sono inoltre molte parti mobili che possono compromettere o rallentare le prestazioni.

Le unità a stato solido utilizzano la memoria flash per archiviare i dati e non dispongono di parti mobili: un vantaggio determinante per la velocità di accesso alle informazioni. In genere, gli SSD sono in grado di effettuare le operazioni sei volte più velocemente rispetto agli HDD.1 Le unità a stato solido sono anche più efficienti in termini di consumi e sono più durature rispetto ai dischi rigidi. Scopri di quanto spazio di archiviazione SSD hai bisogno.

A Crucial solid state drive.

 

 

RAM non sufficiente

Se il problema è il PC lento, aggiungere memoria (RAM) può essere una buona soluzione. Per vedere quanta memoria è installata sul tuo computer Windows, segui questo procedimento:

  • Fai clic su Start, seleziona Questo PC, quindi fai clic con il pulsante destro del mouse sul disco rigido e seleziona Proprietà
  • In Sistema potrai visualizzare la quantità di Memoria installata (RAM)

Un aggiornamento della memoria (RAM) è ideale per migliorare la reattività, far funzionare le applicazioni più velocemente e gestire attività in multitasking senza problemi. Dal momento che quasi ogni operazione del computer si basa sulla memoria, è fondamentale averne una quantità corretta. Aumentare la memoria del computer è uno dei modi migliori per migliorare le prestazioni del PC.
Consulta questa guida per scoprire di quanta memoria hai bisogno.

 

 

Sistema operativo obsoleto

Aggiornando attivamente le app sul sistema o il sistema operativo stesso non solo otterrai le funzioni più recenti. Potrai approfittare anche di miglioramenti generali alle prestazioni che sfruttano maggiormente le risorse di sistema. Grazie alla quantità massima di RAM installata e all’SSD sarai pronto ad eseguire la versione più recente di ogni programma aggiornato.

Computer lento? Prova a riavviarlo più spesso, oppure a chiudere le app e le schede del browser che non usi più. In alternativa, esamina il tuo disco rigido per scoprire se è corrotto, frammentato o se semplicemente deve essere aggiornato o sostituito. Un’altra cosa da valutare è se aggiungere RAM e aggiornare il sistema operativo. Prova queste soluzioni e goditi un computer più veloce!


1 I tempi delle prestazioni sono basati su test interni di laboratorio eseguiti in agosto 2015. Ogni mansione è stata svolta e cronometrata dopo il riavvio del sistema in modo da eliminare l'eventuale incidenza di altri fattori e altre applicazioni sui tempi di caricamento e di avvio. Il livello di prestazioni effettivo può variare in base alla singola configurazione del sistema. Configurazione test: SSD Crucial MX200 da 1 TB e disco rigido interno HGST Travelstar® Z5K1000 da 1 TB, entrambi testati su un computer portatile HP® Elitebook® 8760W, processore Intel® Core™ i7-2620M da 2,70 GHz, memoria Crucial DDR3 1333 MT/s da 4 GB, BIOS Rev. F50 (5 agosto 2014) e sistema operativo Microsoft® Windows® 8.1 Pro a 64 bit.

©2017 Micron Technology, Inc. Tutti i diritti riservati. Informazioni, prodotti e/o specifiche sono soggetti a modifiche senza preavviso. Né Crucial né Micron Technology, Inc. sono responsabili di eventuali omissioni o errori fotografici o di tipografia. Micron, il logo Micron, Crucial e il logo Crucial sono marchi commerciali o marchi registrati di Micron Technology, Inc. Microsoft e Windows sono marchi commerciali o marchi registrati di Microsoft Corporation negli Stati Uniti e/o in altri Paesi. Tutti gli altri marchi commerciali e i marchi di servizio sono di proprietà dei rispettivi detentori.


articoli Correlati

Visualizza tutti gli articoli