Come installare un SSD Crucial in un Mac®

*Alcuni dei seguenti link possono condurre a contenuti disponibili solo in inglese.

Anche se stai effettuando l’installazione di un SSD Crucial in un sistema Mac per la prima volta, non c’è niente di cui preoccuparsi: il processo è semplice e intuitivo. Ci vorrà un po' di tempo, ma il tuo computer sarà molto più veloce! Prima di iniziare, utilizza il nostro strumento di Scansione del Sistema per verificare che l’SSD acquistato sia effettivamente compatibile con il tuo computer, in quanto non tutti i sistemi Mac possono essere aggiornati. A questo punto sei pronto per iniziare.

Parte 1: Preparazione

  1. 1. Procurati il materiale necessario
    Avrai bisogno di un SSD Crucial, un cacciavite, il manuale d’istruzioni del tuo Mac (dove è indicato il tipo di cacciavite necessario) e un cavo da SATA a USB (venduto separatamente). Inoltre, se stai effettuando l’installazione in (a) un sistema Mac Pro® prodotto tra il 2006 e il 2012 o in (b) un iMac® prodotto in qualsiasi anno, avrai bisogno anche di un adattatore da 2,5 pollici a 3,5 pollici, poiché questi sistemi dispongono di bay di archiviazione più grandi rispetto agli altri computer Mac.
  2. 2. Metti da parte il distanziatore
    Nella confezione dell’SSD è incluso un distanziatore (simile a una staffa nera). Per il momento, mettilo da parte. Ti servirà solo in un secondo momento, oppure potresti non averne neanche bisogno a seconda del tuo sistema Mac.
  3. 3. Esegui il backup dei file importanti
    Prima di iniziare il processo di installazione, salva i file importanti presenti nel tuo computer su una chiavetta USB o su un’unità di archiviazione esterna.
  4. 4. Collega l’SSD al tuo sistema Mac
    Collega un’estremità del cavo SATA-USB all’SSD e l’altra estremità al tuo computer. Quando maneggi l’SSD, cerca di non toccare i pin dorati del connettore con le dita.
  5. 5. Determina la tua versione di Apple® OSX
    Il sistema operativo Mac (chiamato OSX) è disponibile in diverse versioni; per questo dovrai determinare quella in tuo possesso. Fai clic sull’icona Apple nell’angolo in alto a sinistra della schermata, quindi seleziona Informazioni su questo Mac per visualizzare il numero di versione. Il numero di versione è indicato qui:
  6. 6. Formatta il tuo SSD
    Prima di poter utilizzare l’SSD è necessario inizializzarlo, partizionarlo e formattarlo. Questi termini tecnici indicano semplicemente che l’unità deve essere adeguata al tuo sistema. A questo scopo, accedi a Utility Disco (gratuita su Mac) facendo clic sull’unità di archiviazione del tuo computer fisso; ora seleziona la cartella Applicazioni, quindi la cartella Utility e infine Utility Disco. In alternativa, puoi fare clic sulla cartella Applicazioni nel dock e seguire gli altri passaggi riportati qui sopra.

    Dopo aver effettuato l’accesso a Utility Disco, verrà visualizzato un messaggio in cui viene indicato che l’SSD non può essere letto dal computer. Non preoccuparti: è normale. Basta fare clic sul pulsante Inizializza nel messaggio e potrai visualizzare l’SSD Crucial in Utility Disco. Ora segui i passaggi riportati qui sotto a seconda della tua versione di OSX.

Versione di OSX Istruzioni dettagliate
OSX El Capitan o versioni successive
(versione 10.11 o successive)
  1. 1. Seleziona l’SSD e fai clic sul pulsante Cancella.
  2. 2. Digita un nome per la nuova partizione, dove potrai salvare i dati nell’unità. L’SSD verrà rinominato di conseguenza. Nelle impostazioni del menu, verifica che la partizione sia impostata su Tabella partizione GUID.
  3. 3. Verifica che il formato selezionato predefinito sia Mac OS Esteso (journaled).
  4. 4. Seleziona Cancella. L’unità verrà partizionata e formattata e sarà pronta per l’uso.
OSX Yosemite o versioni precedenti
(numeri di versione precedenti a 10.11)
  1. 1. Seleziona l’SSD e fai clic sulla scheda Partizione.
  2. 2. Fai clic su Opzioni e verifica che l’SSD sia impostato su Tabella partizione GUID.
  3. 3. Se desideri utilizzare l’intero SSD come partizione singola, seleziona Partizione 1. Seleziona questa opzione anche se non sai cos’è una partizione. Ora potrai rinominare il tuo SSD.
  4. 4. Verifica che il formato selezionato predefinito sia Mac OS Esteso (journaled).
  5. 5. Seleziona Partizione. L’unità verrà partizionata e formattata e sarà pronta per l’uso.

L’SSD dovrebbe risultare visibile con il nome scelto. Ora potrai copiare tutti i dati dell’unità Mac esistente sul tuo nuovo SSD. In questo modo, quando installerai l’SSD, i dati saranno al suo interno e tutto sarà molto più veloce!

Parte 2: Copia

Vi sono due metodi per copiare i dati su un sistema Mac. Segui quello specifico per la tua versione di OSX. Nota: Entrambi i metodi consentono di clonare solo una partizione Mac. Per istruzioni su come clonare una partizione Windows® tramite Boot Camp, guarda questo video. (Se non sai cos’è una partizione Windows creata tramite Boot Camp, non preoccuparti: segui il metodo che corrisponde al tuo sistema operativo.)

OSX El Capitan o versioni successive (versione 10.11 o successive): Come copiare i dati su un SSD Crucial

  1. 1. Arresta il computer. Dopo che lo schermo si sarà spento, premi il pulsante di accensione del sistema, quindi premi immediatamente e tieni premuti i tasti Comando e R per riavviare il Mac e accedere a una finestra speciale chiamata Utility OSX.
  2. 2. Visualizzerai diverse applicazioni. Seleziona Utility Disco, quindi Continua.
  3. 3. Nella parte sinistra della finestra Utility Disco potrai visualizzare una sezione Esterno, che riporta le unità di archiviazione esterne collegate al Mac. Poiché l’SSD Crucial è collegato tramite cavo da SATA a USB, dovrebbe essere visualizzato in questa sezione. Sotto al nome dell’SSD Crucial è indicata la partizione creata in fase di formattazione dell’unità. Fai clic su questa partizione per selezionarla.
  4. 4. Quindi, fai clic sul menu Modifica nell’angolo in alto a sinistra dello schermo e seleziona l’opzione Ripristina.
  5. 5. Nel menu a discesa che compare, seleziona il nome della partizione esistente (se non compare automaticamente come scelta predefinita). Puoi verificare di aver selezionato la giusta partizione nella sezione Interno della barra a sinistra, poiché l’unità esistente si trova all’interno del Mac e la relativa partizione verrà visualizzata qui.
  6. 6. Ora fai clic su Ripristina. In questo modo verrà avviato il processo di ripristino (“copia”) dei dati dall’unità di archiviazione esistente al nuovo SSD.
  7. 7. Prenditi da bere e rilassati. Ci vorrà un po' di tempo per copiare tutto. Lascia che il tuo computer lavori e dedicati a qualcos’altro!
  8. 8. Una volta terminato il processo di copia, fai clic su Fatto. La partizione che hai creato sul tuo SSD Crucial è stata rinominata in base al nome della partizione dell’unità esistente che hai copiato. Ora, arresta il sistema e installa fisicamente l’SSD. Sei quasi arrivato alla fine!

OSX Yosemite o versioni precedenti (numeri di versione precedenti a 10.11): Come copiare i dati su un SSD Crucial

Nota importante prima di iniziare questa procedura: Se utilizza il programma FileVault di Apple per la crittografia, prima di procedere con i passaggi seguenti spegnilo e decripta l’unità di archiviazione esistente del sistema. Dopo aver installato fisicamente il tuo nuovo SSD Crucial, potrai riattivare FileVault. Se non sai cos’è FileVault, non preoccuparti :)

  1. 1. 1. Arresta il computer. Dopo che lo schermo si sarà spento, premi il pulsante di accensione del sistema, quindi premi immediatamente e tieni premuto il tasto Opzione sulla tastiera per riavviare il Mac e accedere a una finestra speciale chiamata Boot Manager. Da qui, seleziona Ripristino-10.x.
  2. 2. Visualizzerai diverse applicazioni. Seleziona Utility Disco, quindi Continua.
  3. 3. Ti verrà ora richiesto di selezionare la partizione che desideri copiare sul nuovo SSD. Seleziona la partizione principale indicata sotto all’unità di archiviazione esistente. Poiché le unità e le partizioni associate vengono visualizzate chiaramente, non dovrebbe essere difficile individuarla. Nella sezione in alto a destra vengono visualizzate le unità di archiviazione all’interno del computer e le relative partizioni. Accanto a ciascuna di queste c’è un’icona grigia, la quale indica che le unità sono installate fisicamente nel sistema. Seleziona la partizione dell’unità di archiviazione esistente. A questo punto verranno visualizzate una serie di opzioni nuove sul lato destro della finestra.
  4. 4. Seleziona la scheda Ripristino.
  5. 5. Ora, seleziona la partizione che Utility Disco dovrà ripristinare (“copiare”) sul tuo nuovo SSD Crucial. Trascina la partizione selezionata nel campo Origine (se non appare automaticamente).
  6. 6. Seleziona l’unità di “destinazione” in cui copiare i dati, e in particolare la partizione creata sull’SSD Crucial in fase di formattazione. Non dovrebbe essere difficile individuarla, poiché la colonna sinistra è divisa da una linea sotto la quale sono indicate tutte le unità esterne collegate al Mac con le relative partizioni associate. Poiché l’SSD Crucial è collegato tramite cavo da SATA a USB, dovrebbe essere visualizzato in questa sezione con un’icona arancione accanto. Trascina la partizione dell’SSD nel campo Destinazione.
  7. 7. Fai clic sul pulsante Ripristina. In questo modo verrà avviato il processo di copia dei dati. In alcune versioni precedenti di OSX potresti visualizzare la casella di controllo Cancella destinazione. Se la visualizzi, selezionala per procedere con la copia dei dati.
  8. 8. Prenditi da bere e rilassati. Ci vorrà un po' di tempo per copiare tutto. Lascia che il tuo computer lavori e dedicati a qualcos’altro!
  9. 9. Al termine del processo, verifica che tutto sia stato copiato correttamente. A questo scopo, ripeti il Passaggio 1 per accedere a Boot Manager. Qui potrai visualizzare diverse unità dalle quali effettuare l’avvio, alcune delle quali hanno lo stesso nome. Ciò è normale perché, quando hai copiato l’unità esistente sul nuovo SSD, l’SSD è stato rinominato con lo stesso nome della partizione dell’unità precedente. Tuttavia, accanto all’SSD dovrebbe esserci un’icona arancione che indica che l’unità è collegata al Mac tramite cavo USB. Per far sì che il sistema si avvii dall’SSD, seleziona l’opzione corrispondente. La nuova configurazione dovrebbe essere uguale alla precedente, solo più rapida. Ora, arresta il sistema e preparati a installare fisicamente l’SSD. Sei quasi arrivato alla fine!

Parte 3: Installazione

Il processo di installazione fisica varia a seconda del sistema Mac in tuo possesso. Segui la procedura dedicata al tuo Mac consultando le guide di installazione specifiche per Mac.

Passaggio 4: Vinci

Se hai installato correttamente il tuo nuovo SSD, partecipa per vincere un aggiornamento di memoria gratuito!

I vantaggi di un aggiornamento di memoria: La memoria (RAM) è il pool di risorse che il tuo sistema utilizza per eseguire praticamente tutte le azioni. Ogni volta che sposti il mouse, digiti un messaggio, ascolti musica, giochi o navighi su Internet, stai utilizzando memoria. Ecco perché aggiornarla (aggiungere più GB) è la soluzione perfetta da affiancare al tuo nuovo SSD. L’SSD ti permette di aprire e salvare rapidamente i contenuti, mentre una memoria più grande ti consente di lavorare in modo fluido. Aggiornare la memoria del tuo sistema è ancora più semplice che installare un SSD: servono solo 5 minuti.

Complimenti!

Ora che sei un esperto dell’installazione degli SSD, stai attento! I tuoi amici e la tua famiglia potrebbero chiederti di farlo al posto loro ;)

©2017 Micron Technology, Inc. Tutti i diritti riservati. Informazioni, prodotti e/o specifiche sono soggetti a modifiche senza preavviso. Né Crucial né Micron Technology, Inc. sono responsabili di eventuali omissioni o errori fotografici o di tipografia. Micron, il logo Micron, Crucial e il logo Crucial sono marchi commerciali o marchi registrati di Micron Technology, Inc. Mac è un marchio commerciale di Apple Inc, registrato negli Stati Uniti e in altri paesi. Windows è un marchio commerciale o marchio registrato di Microsoft Corporation negli Stati Uniti e/o in altri paesi. Tutti gli altri marchi commerciali sono di proprietà dei rispettivi detentori.