Scusa. La tua ricerca non ha trovato alcun numero di parte Crucial attivo o ID di configurazione.

Come deframmentare un Mac

Il tuo Mac è lento? Deframmentare il disco rigido di un Mac è un ottimo modo per aumentarne la velocità e prolungare la vita di un computer lento o obsoleto. Tuttavia, quando si tratta di deframmentare un Mac, la questione si complica. Le versioni più recenti del sistema operativo dei Mac sono progettate per gestire automaticamente il problema. Inoltre, i Mac dotati di SSD invece dei normali dischi rigidi (HDD) non devono essere deframmentati.

Considerando tutti questi fattori, come è possibile stabilire se è necessario deframmentare un MacBook, un iPad o un altro dispositivo Apple? Non preoccuparti. Questo articolo ti aiuterà a comprendere quanto segue:

  1. Che cos’è la deframmentazione e come può essere utile per il mio Mac?
  2. Quando devo valutare la possibilità di deframmentare il mio Mac?
  3. Come controllare se la capacità di archiviazione è esaurita.
  4. Perché gli SSD non necessitano di deframmentazione e altri vantaggi di queste unità.

Iniziamo.

Che cos’è la deframmentazione e come può essere utile per il mio Mac?

Le unità disco rigido (HDD) archiviano i dati su un disco rotante diviso in settori. Col tempo, i dati di un file salvato vengono frammentati, vale a dire che le varie parti che lo compongono vengono archiviate in settori differenti del disco. Questo comportamento è causa di inefficienza, poiché il braccio meccanico che accede a un file deve spostarsi tra più settori per raccogliere i vari frammenti di dati che il computer deve leggere e aprire. Questo metodo di archiviazione non sistematico lascia anche degli spazi vuoti tra i dati salvati sul disco che non sono utilizzabili, riducendo così la capacità di archiviazione.

In sostanza la deframmentazione riordina e ricompone le varie parti dei file sul disco rigido, rendendo più veloce ed efficiente l’accesso ai file salvati. La deframmentazione recupera anche lo spazio inutilizzabile riducendo lo spazio sprecato distribuito tra i dati salvati.

In genere, è buona prassi deframmentare i Mac o i PC dotati di HDD circa una volta al mese. Esistono vari motivi per cui un Mac può risultare lento, ma la deframmentazione può essere utile. Tuttavia è importante notare che non tutti i Mac devono essere deframmentati. Vediamo ora come è possibile stabilire se è necessario deframmentare un Mac.

Quando è il momento di deframmentare un Mac?

La deframmentazione dei Mac è diventata meno importante con il rilascio di Mac OS X 10.2, una versione del sistema operativo che risale al lontano 2002. A partire da quella versione, i Mac sono stati dotati di un nuovo sistema di archiviazione che ha migliorato il raggruppamento dei dati, riducendone la frammentazione e la necessità di riorganizzarli in un secondo momento. Mac OS X 10.2 e le versioni successive eseguono anche alcune funzioni di deframmentazione automatizzate.

I Mac sono noti per la loro lunga vita utile. Se esegui una versione di OS X precedente alla 10.2, è molto probabile che la deframmentazione del disco del tuo Mac possa migliorarne le prestazioni. Se il tuo Mac esegue un sistema operativo più recente, questo non disporrà nemmeno dei comandi da eseguire per deframmentare un’unità disco.

Come controllare se la capacità di archiviazione è esaurita

Una verifica delle prestazioni del tuo Mac può aiutarti a stabilire se devi eseguire una deframmentazione o un aggiornamento. Forse hai ricevuto un messaggio di avviso che indica che un disco di avvio è quasi pieno. Oppure hai notato che il tuo Mac è diventato più lento e desideri sapere se hai occupato oltre il 90% dello spazio di archiviazione. Per verificare la quantità di spazio di archiviazione disponibile su un HDD, esegui la seguente procedura:

  • Fai clic sul logo Apple nell’angolo in alto a sinistra dello schermo
  • Fai clic su “Informazioni su questo Mac”.
  • Fare clic su “Archiviazione”. Il sistema ti mostrerà lo spazio attualmente disponibile su un’unità, con grafici che illustrano i tipi e le dimensioni dei file archiviati su tale disco rigido.

Come verificare se un Mac è dotato di un HDD o di un SSD

Come già detto in precedenza, gli SSD non devono essere deframmentati. Ma come puoi scoprire se il tuo Mac è dotato di un SSD o di un HDD? Ecco come puoi scoprirlo:

  • Accedi al menu Apple.
  • Seleziona “Informazioni su questo Mac”.
  • Seleziona “Ulteriori informazioni”.
  • Fai clic su “Rapporto di sistema”.
  • Nella scheda “Hardware”, seleziona “Serial-ATA”.
  • Verranno mostrate informazioni relative al tipo, alla marca e al produttore del dispositivo di archiviazione.

Perché gli SSD non necessitano di deframmentazione e altri vantaggi di queste unità

Le versioni più recenti di OS X possono avere problemi di capacità, in particolare se occupi molti GB di spazio con video, foto, file creati con software di editing o altre applicazioni che richiedono grandi quantità di dati. Quando un Mac utilizza più del 90% della capacità del disco, il sistema operativo non è più in grado di eseguire i programmi per la deframmentazione automatica. In questo caso, esamina i file e le applicazioni salvati ed elimina ciò di cui non hai più bisogno. Inizia con i file multimediali che occupano più spazio di archiviazione, ad esempio i video. In alternativa, puoi aumentare la capacità di archiviazione, eventualmente anche tramite l’installazione di un SSD. Oltre a non aver mai bisogno di deframmentazione, un SSD offre molti vantaggi, tra cui avvio più veloce, maggiore durata, opzioni di crittografia automatica e tempi di lettura/scrittura più rapidi.

Conclusione

A meno che il tuo Mac non abbia OS X 10.2 o una versione precedente, probabilmente la deframmentazione non è la soluzione migliore per potenziarne le prestazioni. In effetti, le versioni successive non offrono nemmeno la possibilità di eseguirla. Inoltre, se il tuo Mac è dotato di un SSD, non dovresti comunque eseguire la deframmentazione. Tuttavia, se stai esaurendo la capacità di archiviazione, sostituire l’unità HDD con un SSD è un modo semplice per aumentare la velocità, aggiungere spazio e migliorare la sicurezza del tuo Mac.