Filtra per:

I computer aggiornati con memorie e archiviazioni più rapide migliorano il lavoro dei creativi

Michelangelo ha impiegato quattro anni per dipingere il soffitto della Cappella Sistina e altri sette per completare l’affresco del “Giudizio universale” nella cappella dietro all’altare.

Si può dire che oggi i creativi affrontino scadenze più serrate.

I clienti si aspettano tempi di consegna più rapidi, seppur richiedendo un’attenzione maniacale al dettaglio, oltre a preziosismi artistici. Lo voglio bello e per mercoledì, fine giornata.

Questo rende la velocità fondamentale per le agenzie come Curious Media, che producono videogiochi, animazioni, siti Web, giocattoli integrati, spesso per grandi nomi con proprietà intellettuali riconoscibili.

Questi clienti si aspettano dei risultati, spiega Jesse Huffman, direttore artistico di Curious Media. Pertanto, occorre fornire al team di creativi tecnologia all’avanguardia per trasformare rapidamente i loro talenti in deliverable.

“Se non puoi procedere velocemente, serve molto più tempo per creare qualcosa di straordinario”, aggiunge Huffman. “[I rallentamenti] influiscono significativamente su ogni componente del team. Ci accorgiamo quando qualcuno non procede velocemente come potrebbe. E i nostri clienti ci chiedono di essere fino a 10 volte più veloci”.

Fortunatamente, esiste una combinazione segreta di componenti per i creativi che richiedono una tecnologia abbastanza veloce da tenere il passo con le loro idee: la DRAM Crucial, i dischi a stato solido Crucial (SSD) e i dispositivi di archiviazione enterprise Micron.

SSD = accesso più veloce

I computer dipendono dal dispositivo di archiviazione per avviarsi, aprire i programmi e trasferire i dati per il backup, attività spesso trascurate finché non rallentano drasticamente, portando gli utenti a sprecare tempo nell’attesa che le barre di avanzamento si riempiano invece di poter lavorare.

Tale ritardo risulta particolarmente dirompente per i creativi, racconta Balisciano. Le grandi idee sono fugaci. In Curious Media, orgogliosa per la caratterizzazione dei propri personaggi con eccentricità e humor, tale attesa può portare animatori e illustratori fuori dalle loro zone di creatività.

Per questo motivo Curious Media si affida a potenti SSD, molto più rapidi rispetto ai classici dischi rigidi.

“Quando riesci ad accedere immediatamente agli strumenti che ti servono, avrai da subito un feedback sullo schermo, eludendo tutte quelle forze esterne bloccanti e permettendo alla tua creatività di sbocciare”, aggiunge Balisciano

Come tutte le piccole agenzie, Curious Media acquista hardware prestando attenzione al budget. Negli ultimi anni, i prezzi degli SSD sono diminuiti molto, semplificando la decisione dell’aggiornamento.

“Non è più un problema acquistare, essendo economicamente fattibile, e questo, per una piccola azienda come la nostra, trasforma il modo di lavorare”, spiega Balisciano. “È fantastico”.

Curious Media aggiorna le proprie memorie e i dispositivi di archiviazione come alternativa più conveniente all’acquisto di nuovi computer. Il passaggio dai dischi rigidi agli SSD ha fatto la differenza, argomenta Balisciano.

“Alcuni di noi possiedono computer che hanno dai quattro ai sei anni, se non hanno mai dato problemi”, racconta. “Con i dischi rigidi, i primi problemi iniziavano dopo un anno o due”.

Maggiore capacità dei server = tranquillità

I creativi che lavorano con foto, video, animazioni e altri software per la creazione e l’editing generano file enormi. Curious Media si affida a server per consentire ai membri del team di condividere i progetti e conservare ogni versione degli stessi durante il processo di editing. Oltre a svolgere le funzioni critiche di base, archiviando tutto, i server garantiscono anche serenità ai creativi. Se il portatile di un animatore non si accende più, è un problema di entità ridotta rispetto a una catastrofe che potrebbe compromettere tutto un progetto.

Nei primi anni, Curious Media ha affrontato uno dei problemi più comuni per le agenzie creative: il server continuava a riempirsi. Ogni volta, l’agenzia si affidava a una soluzione provvisoria a breve termine per proseguire con i lavori.

“In passato, eravamo sempre al limite della nostra capacità, con unità da 200-500 GB per l’archiviazione di tutti i contenuti dell’organizzazione”, racconta Balisciano. “Spesso dovevamo aggiungere unità, fino ad arrivare al punto in cui non potevamo più aggiungere unità all’hardware esistente”.

Per fortuna, la tecnologia di archiviazione server è migliorata enormemente negli ultimi anni, diventando al tempo stesso più accessibile economicamente. Balisciano spiega che Curious Media ha investito in grandi unità di archiviazione, permettendo all’agenzia di concentrarsi sulla creazione di contenuti piuttosto che sull’aggiornamento dei server.

“Ora possiamo caricare fino a 8 terabyte in un paio di bay di unità o meno”, afferma. “Dobbiamo controllare solo dopo qualche anno, invece che ogni paio di mesi. Non è più una preoccupazione così frequente”.

Tabella DRAM

Tipo Marchio Modello
Migliore per i Mac Crucial SODIMM DDR4-2666 16 GB / 32 GB
Migliori prestazioni Ballistix Elite 3600
Budget-friendly Ballistix UDIMM DDR4-2400 da 16 GB Sport LT

Tabella SSD

Tipo Marchio Modello
Migliori prestazioni Crucial MX500
Budget-friendly Crucial BX500
Archiviazione di classe enterprise Ballistix 5210 ION