Filtra per:

Come gli SSD migliorano la produttività delle aziende

Se si desiderano le massime prestazioni con la spesa minima, le unità a stato solido (SSD) possono trasformare la tua azienda. Gli SSD possono rendere più veloci i computer e i server esistenti con una minima parte del costo rispetto ai sistemi nuovi. Leggi qui per scoprire come sostituire i dischi rigidi nel tuoi computer esistenti.

Gli SSD nei computer fissi e portatili: il moltiplicatore individuale

I vantaggi degli SSD per le aziende.

Potenzia il team aziendale con una velocità 15 volte superiore

Gli SSD caricano i programmi in maniera istantanea, mentre i dischi rigidi possono richiedere più tempo. Quando i dipendenti utilizzano i propri computer tutti il giorno per numerose attività, la velocità offerta dagli SSD può consentire all’organizzazione di muoversi più rapidamente. Gli SSD sono fino a 15 volte più veloci dei dischi rigidi convenzionali.1

Offri alla forza lavoro mobile il doppio della durata della batteria

Oggigiorno i lavoratori delle vendite mobili sono sempre in movimento, ma possono essere limitati da batterie dalla scarsa durata. Gli SSD sono due volte più efficienti dal punto di vista energetico rispetto ai dischi rigidi, ecco la differenza tra una batteria di un portatile che mantiene la carica per tutta la durata di un volo e una che si scarica a metà viaggio.2

Salvaguarda i tuoi dati con una durata garantita

Dato che gli SSD sono privi di parti in movimento, sono notevolmente più resistenti rispetto alle unità disco rigido, che invece sono più vulnerabili all'usura. Si tratta di un aspetto importante perché i dipendenti viaggiano spesso e i bagagli subiscono diversi traumi. Se un computer cade accidentalmente prima di una presentazione con un cliente importante, il disco rigido può risultare danneggiato, mentre la progettazione strutturale di un SSD ne garantisce il funzionamento.

Metti al sicuro i dati riservati di clienti e aziende

Tutti i contenuti archiviati nei sistemi aziendali sono vulnerabili ad attacchi di hacker, ladri e concorrenza. I dischi rigidi in genere supportano  soltanto  la crittografia basata su software, che può essere facilmente hackerata. Un modo migliore per proteggere i dati riservati è quello di crittografarli a livello hardware su un SSD. Maggiori informazioni qui. 

Gli SSD nei server: il moltiplicatore organizzativo

Gli SSD migliorano i computer laptop e desktop, ma sono ancora più potenti nei server. Ognuno può trarre vantaggio dal caricamento più rapido dell’applicazione, l’accesso più veloce al database e all’esecuzione più rapida delle transazioni online.  

I vantaggi degli SSD nei server per le aziende.

Consente a tutti i dipendenti di accedere rapidamente ai dati.

I file a cui tutti hanno bisogno di accedere sono salvati sui server. Tuttavia, quando troppi dipendenti provano contemporaneamente ad accedere ai dati, ciò può portare al limite la capacità dei dischi rigidi. Quando i dischi rigidi tradizionali vengono sostituiti dagli SSD, tutta l'organizzazione può accedere rapidamente a qualsiasi file.

Accresci il numero di macchine virtuali

Quando le macchine virtuali, le applicazioni virtualizzate e i sistemi operativi vengono archiviati in SSD aziendali, le prestazioni del sistema diventano significativamente più rapide. Gli SSD contribuiscono anche a ridurre al minimo le sequenze di avvio, incrementando al tempo stesso il numero di macchine virtuali in esecuzione.

Elabora maggiori transazioni di database al minuto, fino a 45 volte in più

Gli SSD aziendali consentono di elaborare 2,5 milioni di transazioni di database al minuto e oltre 500.000 ordini al minuto su Microsoft® SQL Server 2014.3 I dischi rigidi di livello aziendale testate, in confronto, sono riusciti a elaborare soltanto 53.220 transazioni di database al minuto.4

Risparmia sulle licenze software

Incrementando le prestazioni dei server esistenti, è possibile utilizzare meno server, risparmiando sulle licenze software annuali dei database, che spesso superano di oltre 25 volte il costo di ciascun server all'anno.5 gli SSD non solo possono ridurre i costi delle licenze, ma, essendo più efficienti dal punto di vista energetico, riducono anche le necessità di raffreddamento, comportando ulteriori risparmi.


1Livello di prestazioni basato sulle valutazioni comparative dell’SSD Crucial BX100 e del disco rigido interna Western Digital® Caviar Blue™ WD10EZEX. Il livello di prestazioni effettivo può variare in base al riferimento utilizzato e alla singola configurazione del sistema. Configurazione test: SSD Crucial BX100 da 1 TB e disco rigido interno Western Digital Caviar Blue da 1 TB, entrambi testati su scheda madre Intel® DZ87RL, processore Intel i7-4770K da 3,50 GHz, BIOS Rev. 0327 e sistema operativo Windows® 8 Pro a 64 bit utilizzando la suite di test PCMark® Vantage HDD. Risultati basati su test comparativi interni condotti nel mese di dicembre 2014.
2Confronto dell'energia attiva media utilizzata basato sulle specifiche tecniche pubblicate dell'SSD Crucial BX100 da 500 GB e del disco rigido interno Western Digital Caviar Blue da 1 TB. I valori di energia attiva media di entrambi i prodotti sono stati estrapolati dalle schede tecniche dei produttori.
3Risultati basati su test interni dove l'SSD Micron® P420m è stato configurato in un server Dell® PowerEdge R730xd (2 CPU E5-2690 v3, DRAM da 136 GB) con Microsoft® Windows 2012 R2 (Data Center Edition), un sistema di "appliance" SQL Server Database. Per semplicità, tutti i file di dati, i file tempdb e i file di log di Microsoft SQL Server 2014 Enterprise Edition sono stati posizionati nell'NTFS formattato per P420m singolo. Con questa configurazione SSD a server singolo/P420m PCIe singolo, 160 utenti virtuali hanno generato un massimo di 2.528.820 transazioni al minuto (TPM) e 549.456 nuovi ordini di transazioni al minuto. Test condotti nel mese di aprile 2015.
4Sulla base di test esterni di SQL Server 2014 in esecuzione su un server con 2 CPU E7-4820 v2 e una DRAM da 128 GB. I file di dati e i file di log sono stati archiviati in quattro HDD e sedici HDD (rispettivamente) e le prestazioni sono stati confrontate durante l'archiviazione di file di dati e di log interamente su SSD. Sulla base di test condotti nell'articolo relativo alla tecnologia TP675.1-1503US del mese di marzo 2015.
5Sulla base dei prezzi di listino di Dell.com in data 30 aprile 2015 per un server rack Dell R730 confrontati con il costo di una licenza Oracle® Database Enterprise Edition (in base al listino Oracle Technology Global Price List pubblicato il 9 aprile 2015).
 


©2018 Micron Technology, Inc. Tutti i diritti riservati. Informazioni, prodotti e/o specifiche sono soggetti a modifiche senza preavviso. Né Crucial né Micron Technology, Inc. sono responsabili di eventuali omissioni o errori fotografici o di tipografia. Micron, il logo Micron, Crucial e il logo Crucial sono marchi commerciali o marchi registrati di Micron Technology, Inc. Microsoft e Windows sono marchi commerciali di Microsoft Corporation o delle sue divisioni negli Stati Uniti e/o in altri paesi. Western Digital e Caviar Blue sono marchi commerciali o marchi registrati di Western Digital Corporation o delle sue controllate negli Stati Uniti e/o in altri paesi. Intel è un marchio commerciale di Intel Corporation o delle sue controllate negli Stati Uniti e/o in altri paesi. Dell è un marchio commerciale di Dell, Inc. o delle sue controllate. Oracle è un marchio commerciale di Oracle Corporation o delle sue controllate negli Stati Uniti e/o in altri paesi. Tutti gli altri marchi commerciali e i marchi di servizio sono di proprietà dei rispettivi detentori.