Scusa. La tua ricerca non ha trovato alcun numero di parte Crucial attivo o ID di configurazione.

L’utilizzo di SSD con capacità superiori a 2 TB

Gli SSD Crucial con capacità superiori a 2 terabyte (TB) possono causare errori qualora un cliente abbia utilizzato una struttura di partizione Master Boot Record (MBR) in passato. Questa struttura è anteriore ai supporti ad altissima capacità e ha diverse limitazioni che possono causare errori fino a quando l'unità non viene configurata sulla base di una tabella di partizione GUID (GPT, GUID Partition Table). Questo vale anche per la clonazione di una struttura MBR su un nuovo SSD, poiché quella proprietà verrà copiata e dovrà essere convertita.

Limitazioni della partizione

L’MBR consente solo un massimo di quattro partizioni primarie su un dispositivo. Le partizioni primarie possono essere convertite in partizioni estese utilizzando software di terze parti o il prompt dei comandi di Windows® per creare ulteriori partizioni logiche. Tuttavia, questa operazione può creare problemi di avvio se effettuata sulla partizione del sistema operativo e potrebbe non essere compatibile con tutte le applicazioni. Poiché non siamo in grado di fornire assistenza per questa procedura, consulta la documentazione di supporto del sistema operativo o del software di partizionamento per istruzioni più precise. Per questo motivo, l’SSD deve essere configurato in modo da utilizzare la GPT durante l’inizializzazione o al momento dell’installazione di Windows. Gli utenti di Mac® OS devono fare riferimento alle fasi di inizializzazione del proprio sistema operativo.

Quando si crea una partizione, l’MBR consente solo un massimo di 2 TB di spazio indirizzabile per partizione, e l’utente non sarà generalmente in grado di allocare altro spazio aggiuntivo. I software di partizionamento di terze parti possono permettere al cliente di usare lo spazio rimanente per creare piccole partizioni aggiuntive da montare come lettere di unità aggiuntive. Tuttavia, ciò richiede in genere l’uso di driver specializzati e un overhead aggiuntivo di CPU/memoria che potrebbe ridurre le prestazioni del sistema. Inoltre, questa configurazione potrebbe non essere compatibile con tutte le applicazioni.

Limitazioni del disco di avvio

In base al sistema operativo installato, e indipendentemente dal fatto che UEFI sia integrato nel sistema, le unità GPT possono essere o non essere supportate sia per l’archiviazione di dati che per le partizioni di avvio del sistema operativo. In generale, a partire da Windows Vista un sistema operativo a 32 bit non si avvierà da un disco GPT, ma può essere usato per l'archiviazione di dati. Le versioni a 64 bit di Windows saranno avviabili in un sistema basato su UEFI e possono essere usate per l'archiviazione di dati se UEFI è disabilitato o non è supportato.

Conversione da MBR a GPT

I clienti che hanno un'unità configurata per MBR e desiderano convertirla in GPT hanno diverse opzioni.

  1. Conversione mediante diskpart: lo strumento del prompt dei comandi di Windows “diskpart” può modificare un disco MBR senza partizioni (utilizza il comando “clean” di diskpart per eliminare i dati dall'unità utilizzando prima il prompt dei comandi) con il comando “convert gpt”. Poiché occorre rimuovere tutti i dati dall'unità, gli utenti dovranno eseguire il backup dei dati più importanti prima di procedere con questa operazione.
  2. Conversione tramite Gestione disco: gli utenti possono cliccare con il pulsante destro del mouse sulla casella più a sinistra della visualizzazione del disco in Gestione disco per convertire un disco in GPT. Come con diskpart, il disco non deve contenere partizioni e dati, altrimenti la selezione “Converti in GPT” sarà disattivata.
  3. Conversione mediante Utility disco: gli utenti Apple® possono convertire da MBR a Mappa partizione GUID utilizzando Utility disco. Se non viene eseguita durante l'inizializzazione, la scheda Inizializza in Utility disco presenterà questa opzione nel menu a discesa “Schema” durante la riformattazione dell'unità.
  4. I software di gestione delle partizioni o dei dischi di terze parti possono permettere agli utenti di eseguire la conversione a GPT senza bisogno di cancellare l’unità durante l’operazione. Non siamo in grado di consigliare strumenti per questa operazione, pertanto consulta la documentazione di supporto del software di partizionamento per istruzioni più precise. Indipendentemente dal metodo scelto, per evitare la perdita accidentale dei dati, eseguire il backup dei dati più importanti prima di tentare qualsiasi modifica.

©2021 Micron Technology, Inc. Tutti i diritti riservati. Informazioni, prodotti e/o specifiche sono soggetti a modifiche senza preavviso. Né Crucial né Micron Technology, Inc. sono responsabili di eventuali omissioni o errori fotografici o tipografici. Micron, il logo Micron, Crucial e il logo Crucial sono marchi commerciali o marchi registrati di Micron Technology, Inc. Windows è un marchio commerciale di Microsoft Corporation negli Stati Uniti e/o in altri Paesi. Tutti gli altri marchi commerciali e marchi di servizio sono di proprietà dei loro rispettivi detentori. OS X, macOS e Mac sono marchi commerciali di Apple, Inc. registrati negli Stati Uniti e/o in altri paesi.   Tutti gli altri marchi commerciali e marchi di servizio sono di proprietà dei loro rispettivi detentori.