Scusa. La tua ricerca non ha trovato alcun numero di parte Crucial attivo o ID di configurazione.

Una nuova criptovaluta, Chia, ha alimentato un dibattito sui requisiti di archiviazione associati alla blockchain di Chia Network. Se il farming di Chia si basa fortemente sugli HDD, anche gli SSD ad alte prestazioni svolgono un ruolo fondamentale. Tuttavia, poiché il protocollo ad alta intensità di scrittura di Chia può essere problematico per la maggior parte degli SSD commerciali, è importante che gli aspiranti farmer conoscano la realtà dei fatti prima di iniziare a creare plot. Innanzitutto, spieghiamo le differenze tra Chia e le altre criptovalute per comprendere meglio queste sfide complesse.  

Chia Network

La Chia Network è stata fondata da Bram Cohen, che ha creato anche la rete BitTorrent. Se le criptovalute come il Bitcoin funzionano con un algoritmo di Proof-of-Work, Chia si basa su un modello di Proof-of-Space e Proof-of-Time per utilizzare lo spazio su disco inutilizzato. Chia Network si presenta come una rete di sviluppatori di una blockchain decentralizzata e di una piattaforma per transazioni intelligenti con livelli superiori di efficienza e sicurezza. Il Green Pass di Chia dice che il vecchio algoritmo di Proof-of-Work “spreca enormi quantità di energia ed è meno sicuro contro la centralizzazione del mining”. 

Proof-of-Space e Proof-of-Time

Puoi considerare le Proof-of-Space come un modo per dimostrare che stai riservando spazio inutilizzato dell’HDD alle operazioni di farming di Chia. Le Proof-of-Time indicano il tempo necessario per il passaggio tra i blocchi. La Proof-of-Time viene implementata da una funzione di ritardo verificabile (VDF) durante il farming di Chia. Il calcolo richiede un certo periodo di tempo, ma viene compiuto rapidamente. Una caratteristica essenziale di VDF è che richiede un calcolo sequenziale, il che significa che l'esecuzione di più macchine parallele non apporta alcun vantaggio. Si ritiene che il potenziale spreco di elettricità sia ridotto al minimo e, pertanto, Chia si presenta come un’alternativa green alle altre criptovalute. 

Il riferimento all’agricoltura fatto da Chia Network è intenzionale. Svuotare le unità disco è come ripulire il terreno. L'installazione del software Chia su un HDD è chiamata semina (“seeding”) della blockchain Chia. Gli utenti sono chiamati coltivatori (“farmer”), che memorizzano i codici crittografici negli appezzamenti (“plot”) e attendono il periodo del raccolto. Quando una blockchain trasmette una challenge per il blocco successivo, i farmer effettuano una scansione dei loro plot per verificare se hanno l’hash che corrisponde (o si avvicina il più possibile) al valore cercato. Se è così, allora è il momento del raccolto.  

In sostanza, è come giocare alla lotteria. La probabilità che ha un farmer di aggiudicarsi un blocco dipende dalla percentuale di spazio totale occupata dai suoi plot rispetto all'intera rete, che cresce ogni giorno. Maggiore è il numero di utenti coinvolti nel farming di Chia, minore è la probabilità di vincere un blocco. 

SSD

Lo spazio di archiviazione è essenziale per il farming di Chia. Il plotting richiede spazio di archiviazione temporaneo, capacità di calcolo e memoria per creare, ordinare e comprimere dati in un file finale. In genere, i farmer utilizzano gli SSD per accelerare il processo prima di spostare i dati compressi negli HDD man mano che aumentano. Poiché il plotting è un processo ad alta intensità di scrittura, i farmer si sono resi conto rapidamente che la resistenza degli SSD è un problema serio. Gli SSD commerciali sono progettati per carichi di lavoro più leggeri, pertanto non sono adatti al plotting di Chia. Il team di Chia, invece, raccomanda l'uso degli SSD per data center, che hanno indici di resistenza più elevati.  

Anche se gli SSD per data center sono più adatti per il farming di Chia, possono essere difficili da acquistare, poiché non vengono solitamente venduti direttamente ai consumatori. Questo potrebbe portare alcuni coltivatori a utilizzare gli SSD commerciali. Una semplice analisi di costi e benefici dovrebbe evitare questa tentazione. 

“... Non creare plot con gli SSD commerciali! O per lo meno, prova a creare pochi plot con ogni SSD commerciale. Inoltre, non pulire le pentole antiaderenti con lana d’acciaio, non pulire le verdure con sapone e non usare il telefono come fermaporta. Questi non sono argomenti contro la lana d’acciaio, il sapone o i telefoni, ma semplici linee guida su come utilizzarli correttamente”. - Bram Cohen, fondatore di Chia Network 

Garanzie

Tutti gli SSD Crucial sono coperti da una garanzia di 3 o 5 anni in base al modello o fino al totale massimo dei byte scritti (TBW, Total Byte Write) in base alla capacità, a seconda della condizione che si verifica per prima. Visualizza tutti i dettagli della garanzia.

Per ulteriori informazioni sul farming di Chia, visita il sito web di Chia Network.