Filtra per:

Come programmare un Check Disk sulla tua unità

Windows® Check Disk (CHKDSK) è uno strumento molto potente per aggiustare problemi con informazioni su un’ unità che può portare a problemi con Windows®, oppure problemi con la clonazione di un’immagine su un nuovo SSD. Segui i passaggi qui sotto per programmare un check disk sulla tua unità. 

  1. Carica il prompt dei comandi assicurandoti di eseguirlo come amministratore. Per Windows 8 e 10 clicca col tasto destro sull’icona di Windows in fondo a sinistra del tuo desktop, quindi clicca sull’opzione Prompt dei comandi (Admin) . In Windows 7 puoi semplicemente cliccare col tasto destro su qualsiasi link verso il Prompt dei comandi e selezionare l’opzione Esegui come amministratore . 

  1. Ora che il Prompt dei comandi è carico, dovrai digitare “chkdsk C: /r” e premere Invio. Rimpiazza C: con una lettera differente di unità se vuoi controllare un dispositivo differente, ma l’unità C: sarà il target nella maggior parte delle situazioni.

  1. Ti verrà chiesto se vuoi programmare la riparazione del volume per la prossima volta che riavvii il computer. Digita Y per sì se vuoi programmare una riparazione, quindi riavvia il computer quando sei pronto. Tieni a mente che un check disk può impiegare diverse ore per finire in base alle dimensioni del volume e quanti errori abbia; è meglio dunque eseguirlo quando non avrai bisogno del computer. Non dovrai premere alcun tasto quando il sistema si riavvia, lascia che il check disk automatizzato si attivi e il sistema si avvierà normalmente una volta terminato.

©2019 Micron Technology, Inc. Tutti i diritti riservati. Informazioni, prodotti e/o specifiche sono soggetti a modifiche senza preavviso. Né Crucial né Micron Technology, Inc. sono responsabili di eventuali omissioni o errori fotografici o di tipografia. Micron, il logo Micron, Crucial e il logo Crucial sono marchi commerciali o marchi registrati di Micron Technology, Inc. Windows è un marchio commerciale di Microsoft Corporation negli Stati Uniti e/o in altri Paesi. Tutti gli altri marchi commerciali e i marchi di servizio sono di proprietà dei rispettivi detentori.