Filtra per:

SSD su altri dispositivi

Dato che gli SSD sono maturati come mezzo di archiviazione, abbiamo ricevuto feedback da un numero di persone che usano i nostri SSD da 2,5 pollici su dispositivi non PC o accessori per PC. Le seguenti informazioni rappresentano una lista dei dispositivi più comuni segnalati dagli utenti, così come alcuni benefici attesi e perdite confermate di tali opzioni.

Videoregistratori digitali

Gli utenti hanno riportato che raramente si verificano aumenti di lettura e scrittura SSD sulle prestazioni dei DVR, mentre i normali dischi rigidi non rappresentano un limite per la registrazione di televisione in onda. I tempi di scrittura di un disco rigido standard sono sufficienti per registrare qualsiasi contenuto in quanto viene trasmesso in onda. Solitamente gli utenti sono passati a un SSD a causa del minor accumulo di calore di un SSD rispetto a unità piatte, citando come causa principale della volontà di avere una riduzione del calore aggiuntiva una mancanza di flusso d’aria. Questa modifica hardware rimuove una delle maggiori fonti di calore da un ambiente chiuso. Con una scarsa ventilazione, tuttavia, un SSD potrebbe non ridurre l’accumulo di calore a sufficienza perché sia una risoluzione efficace per guasti di questo tipo.

Fotocamere/Videocamere

Le frequenze di trasferimento di un SSD sono ampiamente irrilevanti con una fotocamera o videocamera, in quanto la frequenza di cattura dei dispositivi, anche ad alte risoluzioni di cattura, non hanno attualmente limiti sul mercato con un disco rigido tradizionale. La ragione principale per cui gli utenti citano un SSD è per la sicurezza dei dati. Se la fotocamera viene scossa o cade, un’unità piatta ha molte più possibilità di danneggiarsi al punto di perdere i suoi dati. Un altro beneficio degli SSD in questo tipo di dispositivi di registrazione è che, a seconda dell’interfaccia usata per lo scaricamento/sincronizzazione delle registrazioni, prendere dati dall’SSD è molto più veloce quando le unità sono agganciate a docking station o altro hardware.

Console di gioco

Le console Playstation® 4 e XBox® One possono trarre benefici da un SSD. La PS4 ha un’unità interna rimpiazzabile dall’utente da 5400 giri/minuto da 2,5" che va su controller SATA 2 controller (SATA 3 per la PS4 Pro). Questo aggiornamento SSD sarà un miglioramento notevole per i tempi di caricamento dei contenuti installati. Un esempio di questa installazione e miglioramenti osservabili vengono documentati qui.

Microsoft® ha confermato che mentre la sua unità interna di sistema non è rimpiazzabile, un’unità in involucro esterno collegata alla porta USB 3 del sistema consente la stessa funzionalità dell’unità interna e, in base alle prestazioni dell’involucro, potresti vedere la maggior parte delle prestazioni SSD via connessione USB.

 

Bay per unità ottiche

Gli SSD che vanno su adattatori di bay ottici (per consentire il rimpiazzo di un’unità CD/DVD con un disco rigido aggiuntivo come in un notebook) introducono diverse problematiche da sapere. Queste problematiche non avvengono quando si eseguono su un bay SATA tradizionale, o mentre eseguono un disco rigido normale in un adattatore di bay ottico simile. Molti supporti usati per ridimensionare le unità per l’uso in un bay ottico hanno un controller secondario. Ciò può interferire con la comunicazione tra Trim e l’SSD anche quando tutti gli altri dispositivi lo supportano regolarmente e, nel contesto degli aggiornamenti firmware, potrebbe presentare l’ID del controller del bay invece di quello dell’SSD, impedendo all’aggiornamento di "vedere" l’unità. Questi adattatori di bay potrebbero non supportare frequenze di trasferimento SATA alte quanto quelle del controller SATA interno, con il risultato che le prestazioni dell’SSD saranno più basse sul bay ottico rispetto a quello principale. In questi casi, i guadagni nelle prestazioni potrebbero essere visti spostando il disco rigido incluso nel bay ottico e mettendo l’SSD nel bay interno, anche se non intendi eseguire il SO sull’SSD.

Dock/Involucri USB

Gli SSD sono popolari negli involucri USB per la resistenza e quando è necessario avere portabilità e poter spostare l’unità da un sistema a un altro. Inoltre, gli SSD consentono di avere alte quantità di archiviazione flash USB a prezzi minori di unità flash USB ad alta capacità attualmente disponibili sul mercato. Il maggior svantaggio di usare un SSD in questo modo è di ricordarsi di spegnere completamente l’SSD prima di scollegarlo. L’involucro potrebbe consentire all’unità di essere rimossa, ma ciò potrebbe richiedere un arresto totale del sistema prima della rimozione dell’unità. Il mancato smontaggio corretto dell’unità prima della rimozione, specialmente durante un’operazione di dati, può risultare nella perdita di dati o nel controller che reagisce a ciò come se fosse un guasto nell’alimentazione, smontandola finché non viene completato un ripristino (definito ciclo di alimentazione e dettagliato qui). 

Indipendentemente dal dispositivo con il quale stai usando l’SSD, senza un SO che supporta funzionalità di manutenzione come Trim, oppure con uno strato aggiuntivo di hardware che potrebbe interferire con esso, diventa di vitale importanza sapere di consentire alla garbage collection di essere attiva sull’unità. Senza Trim del SO che rimuove le rimanenze di dati cancellati o scaricati dopo averlo cancellato o scollegato dal tuo dispositivo, tali dati rimasti si accumulano al punto da ridurre le prestazioni e causare malfunzionamenti durante l’uso. La garbage collection e la tua abilità di alimentare senza alcuna operazione dell’unità che venga richiamata dal tuo dispositivo collegato (che è ciò che consente al firmware dell’unità di eseguire la propria garbage collection) potrebbe non essere possibile in tutti i dispositivi. L’alternativa potrebbe richiedere la rimozione intera dell’SSD da un ambiente particolarmente attivo e collegarlo a un alimentatore per PC o un altro ambiente simile dove l’unità non ha interfaccia dati di modo da non rischiare l’interruzione della sua manutenzione interna. Maggiori informazioni e buone norme su questo vengono dettagliate qui.

Inoltre, tieni a mente che potrebbero essere necessari aggiornamenti del firmware dettati dall’utente per bugfix od ottimizzazioni nelle prestazioni. Senza un computer che utilizzi un’interfaccia SATA diretta, questi aggiornamenti saranno estremamente difficili e non un qualcosa di cui possiamo offrire supporto dettagliato, e una mancanza di questi possono portare a malfunzionamenti dell’unità. Le connessioni SATA dirette sono al momento l’unica interfaccia supportata per i nostri aggiornamenti firmware, quindi ti consigliamo di avere un piano alternativo nel caso in cui sia necessario un aggiornamento del firmware sul tuo SSD.

©2019 Micron Technology, Inc. Tutti i diritti riservati. Informazioni, prodotti e/o specifiche sono soggetti a modifiche senza preavviso. Né Crucial né Micron Technology, Inc. sono responsabili di eventuali omissioni o errori fotografici o di tipografia. Micron, il logo Micron, Crucial e il logo Crucial sono marchi commerciali o marchi registrati di Micron Technology, Inc. PlayStation è un marchio registrato di Sony Corporation.  Xbox e Windows sono marchi commerciali di Microsoft Corporation negli Stati Uniti e/o in altri Paesi. Tutti gli altri marchi commerciali e i marchi di servizio sono di proprietà dei rispettivi detentori.